Sanguinaro, Chiesa dei Santi Simone e Giuda

Sec. X - XII - XV - XX


Citata per la prima volta nel 1080, proprietà dei Cavalieri di Malta a partire dal 1230, è oggi la chiesa parrocchiale di Sanguinaro.
L’edificio attuale, ad aula con copertura a capriate, facciata a capanna inglobata nell’adiacente canonica e accesso coperto da un piccolo portico, si deve per gran parte alla ricostruzione del 1915 e conserva della chiesa originale la cripta, la base del campanile e l’abside, con archetti ciechi e dentelli sull’esterno.
All’interno la superficie dell’abside è decorata da affreschi tardogotici (secolo XV): nella parte superiore sono raffigurati Cristo in mandorla, tra l’Inferno e la Resurrezione dei morti che prelude al Giudizio Universale, nella parte inferiore la Madonna in trono tra i Santi Simone e Giuda; nel sottarco sono dipinti i simboli degli evangelisti.
Sotto l’aula, con accesso dalla canonica, si trova la cripta, che si sviluppa per cinque campate su tre navate e ha tre absidi e transetto. Le campate della cripta sono coperte con volte a crociera in muratura di sassi di fiume e sorrette da pilastri a sezione quadrata con capitelli a cubo smussato. La presenza di questa cripta relativamente grande, in origine di dimensioni forse ancora maggiori (pare oggi parzialmente interrata), fa supporre che la chiesa dei Santi Simone e Giuda possa essere stata in passato, forse già nell’XI secolo, molto più grande e complessa dell’edificio attuale.

Comune: Noceto
Indirizzo: Loc. Sanguinaro – 43015 Noceto
Informazioni: Parrocchia di Noceto tel. 0521.627246 – Comune di Noceto tel. 3204313482
Orari di apertura: da giugno a settembre, domenica e festività religiose 9,00-12,00; 15,00-18,00 – Ingresso su appuntamento

Gli orari potrebbero subire variazioni: contattare il luogo prima di ogni visita.