Il repertorio dei fotografi


L’Associazione Fotografi Professionisti di Parma, che conta oltre 50 iscritti, da oltre vent’anni opera nel territorio ed è sorta con lo scopo di tutelare e promuovere gli interessi della categoria nel totale rispetto dell’autonomia delle imprese associate. Definisce e aggiorna periodocamente il “tariffario indicativo” e divulga il codice deontologico cui tutti gli associati si attengono. L’Associazione, che non ha scopo di lucro, promuove intese generali, ed effettua azioni di comunicazione collettiva.

Paolo Candelari

Fotografo professionista specializzato in fotografia industriale e pubblicitaria, ha dato vita allo studio Pixel di Lemignano di Collecchio e realizzato frequenti “incursioni” nel mondo dell’arte collaborando alla realizzazione di numerosi volumi.
Tra questi ricordiamo: Parma la città storica, Parma, Cassa di Risparmio, 1985; Tra Liberty e Déco: Salsomaggiore, Parma, Cassa di Risparmio, 1986, Il museo del tempo: amore ed ingegno tra gli oggetti della civiltà contadina, Parma, SEGEA, 1988.


Claudio Carra

Fotografo professionista da tre generazioni, prosegue l’attività intrapresa nel 1904 dal nonno Giuseppe e continuata dai due figli Walter e William nello storico studio di piazzale Cervi. Serietà professionale e taglio popolare hanno reso sempre più frequentato lo studio, che nel 2004 ha organizzato la prestigiosa mostra “L’occhio dei Carra. Un secolo di fotografia a Parma” presso la Galleria San Lodovico, ripercorrendo in immagini cent’anni di storia cittadina. Particolarmente attivo in ambito industriale, sportivo e nella ritrattistica, Claudio Carra ha pubblicato La cittadella di Parma, Parma, Rotarct PR Est, 1982; Alfredo Chiapponi, Parma, 1987 e il recentissimo album fotografico Sognare Parma, Parma, Battei, 2005.


Franco Furoncoli

“Franco sa fissare le emozioni più malinconiche e struggenti, il trasecolare del tempo, l’attimo nuovo e diverso sulle cose della sua città. È l’occhio che conosce e ama, che accarezza e rivela, o rinnova, la suggestione di particolari sfuggenti, o fatti più intensi dal rivissuto, approfondito piacere di coglierli … ” (A. Cavalieri) Fotografo professionista, collabora a numerose riviste d’arte e di viaggi e ha pubblicato numerosi volumi fotografici. Ricordiamo, tra gli altri: Passeggiate a Parma, Parma, Battei, 1987; Parigi senza tempo, Rimini, Idealibri, 1988; Il Correggio a Parma, Parma, Guanda, 1989; Parma – La Cattedrale. Luci e silenzi del passato, Parma, PPS, 1992 da cui sono tratte diverse delle immagini qui proposte; Il Castello di Torrechiara, Parma, PPS, 1994; Benedetto Antelami. La deposizione, Parma, Battei, 1996; Parma, romanzo per immagini, Parma, Quadra, 2003.


Luciano Galloni

Fotografo professionista, ha iniziato giovanissimo come garzone nello storico studio vaghi, proseguendo in proprio l’attività a partire dagli anni Settanta. Attivo nel campo della fotografia industriale e alimentare, si è specializzato nel tempo nella fotografia di riproduzione d’arte, pubblicando, con Giacomo Medioli, il Catalogo generale della Galleria Nazionale di Parma (5 voll. Parma, Cassa di Risparmio, 1997-2001 e collaborando alla realizzazioni di numerosi cataloghi di mostre e pubblicazioni (Barilla, 100 anni di pubblicità e comunicazione, Milano, Pizzi, 1993; La città latente, Parma, Silva, 1995; Parma anni Cinquanta, Parma, PPS, 1997; Il convento francescano della SS. Annunziata di Parma, Parma, Tecnografica, 2002; Fra economia e storia: L’Unione Parmense Industriali e la sua città, Parma, Silva, 2005).


Renato Tosi

Renato nasce nel 1948 nella Bassa parmense ad un chilometro dal Po. A tre anni l’alluvione del “grande fiume” lo porta a Parma, dove si trasferirà a 5 anni. Perito meccanico, a 17 anni aiuta un amico a stampare in bianco&nero. Trova lavoro nel 1970 come commesso presso la gloriosa ditta Degano di articoli fotografici. Il titolare, Ernesto Degano, lo “costringe” a provare, uno dopo l’altro, tutti i modelli di macchine fotografiche disponibili, consentendogli di acquisire una straordinaria competenza nel settore. Nel 1980, rilevato uno studio fotografico già esistente in Via Torelli a Parma, inizia l’attività di professionista, specializzandosi nei servizi di nozze, nel ritratto e negli esterni, eseguiti con la particolare tecnica all’infrarosso, che gli consente di ricreare la mai dimenticata luce della Bassa parmense.


Carlo Urbani

Fotografo per passione sin da ragazzo, diventa professionista nel 1985 aprendo successivamente nel 1992 un proprio studio in Via Emilia Est. Specializzato in fotografia di matrimoni e ritratti, realizza servizi per foto industriale, pubblicitaria e da catalogo; inoltre da qualche anno fornisce una ampia gamma di lavorazioni inerenti alla foto digitale (Restauro, scontorno, scansioni, masterizzazioni, etc.).
Dal 1997 è membro del Consiglio direttivo dell’Associazione Fotografi Professionisti di Parma.